foto8b.jpg
Home
Seguici anche su Facebook
VISITA IL NOSTRO BLOG


Sito denuclearizzato

La Dieta Mediterranea nelle sue declinazioni nazionali: a Tramonti 30 giovani dalla Grecia, Spagna, Turchia e Italia si confrontano in cucina

Make it MedEATerranean: fino al 1 settembre, workshop culinari e prodotti tipici da raccontare. Evento clou: mercoledì 31 agosto presso la Casa del Gusto con un “tour gastronomico” tra cinque nazioni.

 

Make it Medeaterranean

Se la Dieta Mediterranea e il suo stile di vita è un Patrimonio immateriale dell'Umanità, capisci il perché di questo riconoscimento Unesco quando vedi 30 giovani, dai 18 ai 29 anni, provenienti dalla Francia, Grecia, Spagna, Turchia e Italia, confrontarsi a Tramonti, in Costiera amalfitana, su questo insieme di “saperi” con i quali le popolazioni del Mediterraneo hanno creato una “sintesi”.

Fino al 1 settembre, negli spazi del plesso scolastico di Tramonti (in frazione Polvica), questi ragazzi che rappresentano cinque organizzazioni internazionali, si scambieranno conoscenze sulle tradizioni alimentari dei loro Paesi d'origine, dando risalto ai benefici legati alla dieta Mediterranea e ad uno stile di vita sostenibile.

“Make it MedEATerranean” è iniziato il 22 agosto ed è organizzato da Yap Italia, insieme all'associazione Acarbio e in collaborazione con il comune di Tramonti, ed è inserito nel programma ErasmusPlus promosso dall'Agenzia Nazionale Giovani.

Dieci giorni intensi di scambio idee, ricette, esperienze intorno anche a temi come lo “spreco del cibo” e la raccolta differenziata, con l'esempio positivo di un Comune come Tramonti, che ha raggiunto negli anni risultati lusinghieri. "E' uno scambio culturale e gastronomico che affonda le radici nella tradizione - dichiara Vincenzo Savino, assessore alla promozione turistica - Un momento di studio e di confronto, in cui oltre ai tecnicismi emerge la passione e la genuinità dei prodotti tipici di Tramonti, eccellenze della Divina Costa. Ancora una volta una vetrina internazionale che esalta la qualità delle nostre maestranze. Tramonti capofila nella ricerca gastronomica, un viaggio che parte dalla tradizione e approda alla sperimentazione".

Group

I prodotti della Costiera amalfitana sono gli ingredienti principali che utilizzano i partecipanti nel “Laboratorio di cucina”: un modo per valorizzare le produzioni locali e “assaggiarli” con ricette internazionali. La stessa preparazione quotidiana dei piatti tradizionali, e gli assaggi della cucina di altri Paesi, insegnano ad individuare differenze e somiglianze tra le tradizioni alimentari delle diverse aree del Mediterraneo.

Ed è su questo aspetto che l'intero progetto si chiuderà con un evento finale mercoledì 31 agosto (ore 18,30) presso la Casa del Gusto di Tramonti. Con un buffet aperto a tutti, si mostreranno gli esempi concreti di questo “scambio culturale culinario”. Un'occasione per vivere in una serata, un “tour” gastronomico (di saperi e sapori) tra ben cinque nazioni.

Spiaggia libera di Minori: riparte il Laboratorio di Educazione ambientale con il Campo Internazionale di “Make it Blue”

 

make it blue logo

La spiaggia libera di Minori, per il secondo anno consecutivo, diventa esempio concreto di come uno spazio pubblico possa essere un modello virtuoso e davvero di tutti, completamente gratuito.

 

E' l'unico arenile pubblico della Costiera amalfitana dove si fa pulizia costante con un “Laboratorio ambientale” quotidiano dedicato ai bambini. Dove giovani provenienti da tutto il mondo fanno accoglienza con l'inclusione di “persone svantaggiate” del posto impegnate nelle diverse attività. E dove portatori di handicap potranno trovare un accesso agevolato.


Leggi tutto...

Biodiversità Presentato a Tramonti un progetto LIFE per la difesa della biodiversità in Costiera amalfitana

 

 

Il think tank, il “serbatoio di pensieri” che si è dato appuntamento venerdì 8 luglio, presso la Casa del Gusto a Tramonti, ha evidenziato come il paesaggio mediterraneo della Costiera amalfitana sia messo a rischio dalle specie vegetali invasive che velocemente prendono il posto della biodiversità che caratterizza i terrazzamenti. E quindi della necessità di agire in modo coordinato e diffuso su tutta l'area. E come? Lavorando al “Programma per l'ambiente e l'azione per il clima” denominato Life (2014-2020) condividendolo con chi ci abita sul territorio.


Leggi tutto...

Biodiversità e paesaggio culturale: proposte per l'eliminazione delle specie invasive

Manifesto evento

 


Leggi tutto...

Terza edizione del “Premio Francesca Mansi per l'Ambiente”: le scuole della Costiera amalfitana impegnate sul tema la “Gaia Costiera”

Prorogata consegna lavori: il nuovo termine è fissato per il 27 maggio 2016

 

 Premio Francesca Mansi per l'ambiente: terza edizioneFrancesca Mansi

 

 

La terza edizione del Premio Ambiente dedicato a Francesca Mansi, la ragazza venticinquenne che perse la vita durante l'alluvione di Atrani il 9 settembre del 2010, quest'anno punta l'attenzione sul tema “La Gaia Costiera – paesaggio vegetale e diversità biologica in Costiera amalfitana”. 


Leggi tutto...

Primo workshop introduttivo sulle costruzioni naturali (natural-building).

Dal 2 al 5 giugno 2016 a Tramonti (SA) – Costiera amalfitana. Iscrizioni aperte.

(English version )

 

L’associazione ACARBIO, in collaborazione con l’organizzazione greca cob.gr, organizza il primo laboratorio introduttivo sul mondo delle costruzioni naturali o eco-building in Costiera amalfitana.

Il workshop sarà basato principalmente su attività pratiche sul campo, con l’utilizzo di diverse tecniche naturali quali cob (massone), mattoni di adobe, sacchi di terra, torchis (canne e fango), paglia & argilla e stracci & calce, più una parte teorica.

 

natural building natural building 

natural building natural building


Leggi tutto...

Dal 19 al 31 marzo 2016: un campo-laboratorio di sostenibilità ambientale a Tramonti

 

DAL KENYA, RUSSIA, GERMANIA, SPAGNA E GRECIA: A TRAMONTI UN CAMPO-LABORATORIO DI SOSTENIBILITÀ AMBIENTALE "Make IT Green - Eco-building", presso la sede di Acarbio, in collaborazione con Yap Italia.

  

Make it Green 3

 

Saranno sette i giovani provenienti da tutto il mondo - dal 19 al 31 marzo - che trascorreranno il periodo pasquale in Costiera amalfitana, in un modo del tutto nuovo. Impareranno anche grazie all'aiuto di Stavros, architetto greco e di Vivianna che fanno parte dell'organizzazione Cob.gr, come realizzare ad esempio, isolamenti termici con materiale naturale ed ecologico; come immaginare ambienti che siano sostenibili con gli elementi architettonici tradizionali; come riqualificare aree abbandonate con l'ausilio di elementi come legna e terra. Un'esperienza concreta e sul campo, che si arricchirà durante i momenti liberi della conoscenza di usi e tradizioni della Costa d'Amalfi, grazie all'ospitalità e al calore umano che in ogni occasione si è saputa donare.

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando sul tasto "Agree" acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information