foto1.jpg
Home PREMIO FRANCESCA MANSI Terza edizione Premio Francesca Mansi
Seguici anche su Facebook
VISITA IL NOSTRO BLOG


Sito denuclearizzato

PDF Stampa Email

Terza edizione del “Premio Francesca Mansi per l'Ambiente”: le scuole della Costiera amalfitana impegnate sul tema la “Gaia Costiera”

Prorogata consegna lavori: il nuovo termine è fissato per il 27 maggio 2016

 

 Premio Francesca Mansi per l'ambiente: terza edizioneFrancesca Mansi

 

 

La terza edizione del Premio Ambiente dedicato a Francesca Mansi, la ragazza venticinquenne che perse la vita durante l'alluvione di Atrani il 9 settembre del 2010, quest'anno punta l'attenzione sul tema “La Gaia Costiera – paesaggio vegetale e diversità biologica in Costiera amalfitana”. 

 

 

Le scuole della Costiera amalfitana già svolgono attività ambientali e sono impegnate da anni su temi che riguardano la sensibilizzazione e difesa del territorio.

 

Quest'anno l'associazione Acarbio che promuove il premio, insieme a Italia Nostra sezione Salerno, il Club per l'Unesco di Amalfi, il Comitato promotore dei Distretti Rurali con il patrocinio dei Comuni di Minori e Atrani, ha scelto così di dar spazio ai lavori degli studenti dando come riferimento il tema la “Gaia Costiera” e il suo paesaggio vegetale e la diversità biologica che si trovano in Costiera amalfitana.

 

Nel bando che scade il 27 maggio, si legge: “Cosa sia la biosfera, l’avevano ben capito già gli antichi greci, che nella complicata genealogia delle loro divinità, posero prima il Kaos, e subito dopo Gea o Gaia, ovvero la Terra, una dea primordiale (capace pure di atroci misfatti) che subito si affrettò a generare prima il cielo, poi le montagne e infine il mare, ovvero tutto ciò che concorre allo sviluppo e alla varietà della vita. In termini moderni, il suolo e parte del sottosuolo ovvero la litosfera; le acque marine, lacustri e fluviali, ovvero l’idrosfera; i primi strati dell’atmosfera.

 

Come se il mondo fosse una mela, e queste cose tutte assieme la buccia: la biosfera, appunto.

 

Cosa significherebbe per la Costiera ottenere dall’UNESCO il riconoscimento di Riserva di Biosfera? Mettere il territorio sotto una campana di vetro? Allevare una nuova burocrazia? Piuttosto, fare della sostenibilità ambientale la chiave di volta per una migliore qualità della vita e per un benessere economico diffuso”.

 

Nella prima edizione del Premio si volle partire dal mondo della scuola, per sottolineare che la conoscenza è la prima forma di tutela e che lo studio del paesaggio storico, in un Paese come il nostro, compete in primo luogo alle scuole. E fu la scuola media di Maiori che, con uno splendido lavoro sui terrazzamenti della Costiera, risultò prima classificata.

 

Nella seconda edizione, l’attenzione fu spostata sul mondo degli adulti, che in forma imprenditoriale o associativa producono beni e offrono servizi mettendo al primo posto la tutela attiva del territorio. Vennero premiati per la loro opera sul territorio, il contadino-cavaliere Luigi Aceto dei famosi limoneti di Amalfi insieme al gruppo di Protezione Civile e al Centro di Cultura e Storia Amalfitana.

 

Quest’anno, il premio si rivolge ad alunni e professori che già durante l'anno scolastico svolgono attività di sensibilizzazione e di conoscenza del territorio con le sue biodiversità e fragilità.

 

Nel nome di “Francesca Mansi” si è scelto di guardare al futuro senza dimenticare la lezione del passato e incoraggiando ogni azione positiva che possa salvaguardare, nell’armoniosa relazione dell’uomo con il suo habitat, vocazioni ed identità del territorio della Costiera.

 

Regole e termini

 

Sono ammessi a partecipare tutti gli studenti delle scuole primarie e secondarie della Costiera amalfitana. 

E’ possibile partecipare al concorso come classe o come gruppo di alunni della stessa classe o di classi diverse. 

Per iscriversi al concorso, bisognerà compilare una scheda di adesione ed inviarla entro il 27 maggio 2016 all’indirizzo  Questo indirizzo e-mail è protetto dallo spam bot. Abilita Javascript per vederlo.

 

Gli elaborati, corredati dell’allegato modulo di trasmissione, dovranno pervenire per mail entro il 27 maggio 2016.

 

SCARICA IL BANDO DI CONCORSO

 

 

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando sul tasto "Agree" acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information