foto5.jpg
Home
Seguici anche su Facebook
VISITA IL NOSTRO BLOG


Sito denuclearizzato

Spiaggia libera di Minori: Make it Blue tra laboratorio ambientale, pulizia costante, servizio di Pronto Soccorso e prevenzione 

 

Volontari Make it Blue

 

Libera, sempre pulita, gratuita e con servizi che vanno da un “Laboratorio ambientale” per i più piccoli alla diffusione delle attività di promozione territoriale per gli eventi culturali, con attività di sensibilizzazione sui temi ambientali. E uno studio finale: una ricerca sull'impatto del volontariato internazionale sulle comunità, il patrimonio e i volontari stessi. Ecco la spiaggia libera di Minori: un luogo in Costiera amalfitana diventato da tre anni un modello di arenile totalmente libero e con servizi - si trovano anche porta-ombrelloni, doccia, passerella in legno - grazie al progetto “Make it Blue” dell'associazione Acarbio in collaborazione con Yap Italia e il sostegno del Comune di Minori.

Più di quaranta i giovani volontari che arrivano da tutto il mondo - Messico, Russia, Spagna, Grecia, Francia, Islanda, Germania, Serbia, ecc – e che divisi in quattro gruppi (che si alternano in due mesi) compongono il workcamp internazionale che affiancano nei vari compiti, persone del posto (scelti dalla lista comunale delle persone svantaggiate).

 Pedalò Make it Blue

Quest'anno sulla stessa spiaggia si vede la presenza anche di un presidio di operatori di primo soccorso con un defibrillatore. Un'iniziativa dell'Asl di Salerno che completa così l'intero progetto, pensato non solo per i cittadini ma anche per i turisti che hanno modo di apprezzare sempre più l'accoglienza e i servizi offerti. E in più, c'è anche l'attività della Croce Rossa e dell'associazione Millenium Amalfi che periodicamente si occuperanno di sicurezza stradale, con prove dell'alcoltest direttamente in spiaggia e sul lungomare, fornendo informazioni sul nuovo Piano di Protezione civile del comune di Minori che va diffuso e fatto conoscere alla popolazione.

Una scelta politica chiara, trasparente, determinata che mira a fornire un eccellente servizio spiaggia a tutti i cittadini coinvolgendo il volontariato, lo scambio culturale e l’integrazione sociale – dichiara il sindaco Andrea Reale - Culture diverse a confronto nel segno dell’ambiente, della sicurezza e della prevenzione. Ringrazio l’associazione Acarbio, l’ASL Salerno, la Croce Rossa Italiana, e l’Associazione Millenium per aver creato un vero centro operativo sulla spiaggia di Minori città del Gusto per diffondere valori fondamentali a cittadini e turisti in sobrietà godendo delle bellezze della costa d’Amalfi per una vacanza d’eccellenza”.

La spiaggia libera diventa così un luogo di condivisione anche delle diverse attività svolte durante tutto l'anno da chi si occupa di questo territorio.

I cittadini si riappropriano così di un luogo pubblico e gratuito per tutti. I volontari, facilmente identificabili con una pettorina blu e la scritta “Make it blue”, ogni giorno dalle ore 8 fino al tramonto, sorvegliano e controllano la pulizia della spiaggia. Con un pedalò spazzamare, assicurano poi anche la pulizia del tratto di mare. Così come del lungomare e del centro storico. Un “laboratorio ambientale” per i più piccoli (dal martedì alla domenica, dalle ore 10 alle 12) sensibilizza su temi che riguardano l'ambiente e la sostenibilità ambientale, con giochi, disegni, immagini. Il workcamp di “Make it Blue” è stato anche selezionato da CCIVS (Coordinating Committee for International Voluntary Service) con il supporto di Erasmus+, per “Volunteer Path”. Il compito è anche quello di svolgere una ricerca sull'impatto del volontariato internazionale sulle comunità, il patrimonio e i volontari stessi. I volontari – quasi tutti studenti universitari - hanno ricevuto un questionario (https://www.surveymonkey.com/r/2017ImpactYAPITpath). Alla fine del progetto, un video racconterà cosa hanno fatto e imparato in questo lembo di Costiera amalfitana che cerca di diventare un vero modello di “turismo sostenibile”.

 

Volontari Make it Blue 2017

 

-----

Altre info (foto e video) sulla pagina Facebook: https://www.facebook.com/MakeitBlueAcarbio/

sul profilo Instagram: www.instagram.com/acarbio

A Tramonti il Premio Francesca Mansi per l'ambiente: i borghi della Costiera, un microcosmo da salvare

Presso il Convento San Francesco si è svolta la premiazione della IV edizione, durante la giornata mondiale dedicata all'ambiente 

 

Premiazione IV edizione

Paese mio: itinerari naturalistici e culturali per la conoscenza e la valorizzazione delle piccole frazioni, dei borghi e dei casali del territorio ‘minore’ della Costiera”: è stato il tema della IV edizione del Premio Francesca Mansi per l'ambiente organizzato da Italia Nostra, Acarbio, Club per l'Unesco di Amalfi.

 

Ventisette i lavori presentati dagli Istituti Comprensivi di Tramonti, Scala-Ravello, Amalfi e Praiano-Positano che hanno partecipato con elaborati creativi, poesie, spot promozionali, dipinti, interviste, e anche alcune denunce sull'incuria in cui versano alcune zone dei vari comuni della Costiera amalfitana.

 


Leggi tutto...

Il nostro viaggio in Libano e il vero significato di "dialogo interculturale"

  

La prima volta che partecipammo ad un progetto giovanile europeo fu cinque anni fa. Acarbio nel settembre del 2011 prese parte ad un Seminario di Volontariato Europeo a Razlog, in Bulgaria. Qui conoscemmo persone eccezionali come Ieva, Iyad e Zeina con le quali siamo riusciti a realizzare insieme in Costiera amalfitana nuovi progetti negli anni a seguire. Nell’ottobre 2015, in veste di educatori ed ospiti del nostro progetto “Re-connecting to the Environment” tenutosi a Tramonti, avevano dato avvio ad un'altra iniziativa ambiziosa che ha poi finalmente visto la luce, esattamente un anno dopo a Beirut, la capitale del Libano.

 

Beirut Logo progetto Re-Started

 


Leggi tutto...

Minori, a nove classi della Costiera amalfitana il Premio Francesca Mansi per l’Ambiente

Venerdi 23 settembre presso la Basilica di Santa Trofimena, il riconoscimento ai vincitori della terza edizione.

 

Premio Francesca Mansi

Nove le classi premiate che fanno parte di quattro Istituti comprensivi della Costiera amalfitana. La terza edizione del Premio Francesca Mansi per l’ambiente (anno 2015-2016) in occasione del nuovo anno scolastico, premia i vincitori del concorso “La Gaia Costiera: paesaggio vegetale e diversità biologica in Costa d’Amalfi”. Presso la Basilica di Santa Trofimena di Minori, venerdì 23 settembre alle ore 10, si svolgerà la cerimonia di premiazione alla presenza del sindaco di Minori Andrea Reale, del sindaco di Atrani Luciano De Rosa Adelchi, della responsabile settore educazione di Italia Nostra Salerno Michela Manzoni e dei membri dell’associazione Acarbio e del Club per l’Unesco di Amalfi.  


Leggi tutto...

La Dieta Mediterranea nelle sue declinazioni nazionali: a Tramonti 30 giovani dalla Grecia, Spagna, Turchia e Italia si confrontano in cucina

Make it MedEATerranean: fino al 1 settembre, workshop culinari e prodotti tipici da raccontare. Evento clou: mercoledì 31 agosto presso la Casa del Gusto con un “tour gastronomico” tra cinque nazioni.

 

Make it Medeaterranean

Se la Dieta Mediterranea e il suo stile di vita è un Patrimonio immateriale dell'Umanità, capisci il perché di questo riconoscimento Unesco quando vedi 30 giovani, dai 18 ai 29 anni, provenienti dalla Francia, Grecia, Spagna, Turchia e Italia, confrontarsi a Tramonti, in Costiera amalfitana, su questo insieme di “saperi” con i quali le popolazioni del Mediterraneo hanno creato una “sintesi”.


Leggi tutto...

Spiaggia libera di Minori: riparte il Laboratorio di Educazione ambientale con il Campo Internazionale di “Make it Blue”

 

make it blue logo

La spiaggia libera di Minori, per il secondo anno consecutivo, diventa esempio concreto di come uno spazio pubblico possa essere un modello virtuoso e davvero di tutti, completamente gratuito.

 

E' l'unico arenile pubblico della Costiera amalfitana dove si fa pulizia costante con un “Laboratorio ambientale” quotidiano dedicato ai bambini. Dove giovani provenienti da tutto il mondo fanno accoglienza con l'inclusione di “persone svantaggiate” del posto impegnate nelle diverse attività. E dove portatori di handicap potranno trovare un accesso agevolato.


Leggi tutto...

Biodiversità Presentato a Tramonti un progetto LIFE per la difesa della biodiversità in Costiera amalfitana

 

 

Il think tank, il “serbatoio di pensieri” che si è dato appuntamento venerdì 8 luglio, presso la Casa del Gusto a Tramonti, ha evidenziato come il paesaggio mediterraneo della Costiera amalfitana sia messo a rischio dalle specie vegetali invasive che velocemente prendono il posto della biodiversità che caratterizza i terrazzamenti. E quindi della necessità di agire in modo coordinato e diffuso su tutta l'area. E come? Lavorando al “Programma per l'ambiente e l'azione per il clima” denominato Life (2014-2020) condividendolo con chi ci abita sul territorio.


Leggi tutto...

Questo sito o gli strumenti terzi da questo utilizzati si avvalgono di cookie necessari al funzionamento ed utili alle finalità illustrate nella cookie policy. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie, consulta la cookie policy. Cliccando sul tasto "Agree" acconsenti all’uso dei cookie. To find out more about the cookies we use and how to delete them, see our privacy policy.

I accept cookies from this site.

EU Cookie Directive Module Information